PostHeaderIcon I roccocò

Oltre agli struffoli, ai mustaccioli, ai susamielli e quant’altro, tra i dolci tipici del natale napoletano troviamo i roccocò: un dolce adatto a chi ha denti forti e sani! Come già vi ho descritto nelle altre ricette della tradizione, presenti nel mio blog, anche questo dolce trae le sue origini dalle variegate culture che si sono avvicendate nel corso dei secoli. In questo caso, la ricetta ha “risentito” dell’influenza francese e spagnola. La parola roccocò, infatti, trae la sua origine dalla parola francese “rocaille”, per la barocca e tondeggiante forma che ricorda una conchiglia. Il dolce, una volta cotto, ha una consistenza tale da assomigliare ad una roccia, da qui l’etimologia della parola “Roccia Artificiale”. Le mandorle bianche, infine, danno l’idea del marmo.
Questi biscotti sono molto aromatici. L’odore che se ne diffonde in cottura, nelle case e lungo le strade nel periodo natalizio, è inconfondibile e vi trasporterà in un attimo nella magia del Natale.
 
Ingredienti
1/2 Kg di farina
1/2 Kg di zucchero
cacao a piacere
(circa 1/2 cucchiaio raso: serve a dare il classico colore scuro al biscotto)
una bustina di cannella
una bustina di vanillina
un pizzico di sale
3 o 4 bucce di mandarini tritate
una buccia di arancia grattata
300 gr di mandorle sgusciate ed a pezzi grossi (meglio ancora se tagliate a metà)
1,5 gr di ammoniaca (oppure 1 cucchiaino di lievito)
200 g di acqua circa (la consistenza dell’impasto deve essere come quella per i cantucci)
tuorlo d’uovo
 
Amalgamate tutti gli ingredienti (tranne il tuorlo d’uovo) aggiungendo l’ammoniaca in ultimo e poi formate tanti taralli che sistemerete sulla placca del forno (unta con la sugna oppure rivestita di carta da forno) un pò distanziati l’uno dall’altro. 

Battete leggermente il tuorlo d’uovo e stendetelo per bene sui roccocò, aiutandovi con le mani. Infornate a circa 180° per 20/30 min.

Se volete conservarli a lungo, una volta cotti rimetteteli in forno a 50° per almeno 1 ora.
Il roccocò, di estrema bontà e durezza può essere inzuppato nel marsala all’uovo, nello spumante o nei vini dolci da pasto.
Aforisma di proverbio napoletano:” ‘e voglia ‘e mettere rum, chi nasce strunz’ nun pò addiventà babbà” (Chi nasce tondo non può morire quadrato).
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

2 Commenti a “I roccocò”

  • Anonymous says:

    MICETTA MIA, COMPLIMENTI SEI UNA CUOCHINA CON I FIOCCHI!!!! spero che verrai di tanto intanto nel mio forum a farmi una visitina.,..perché sto a mettere tante VERDURE SALUTARI per chi ha il diabete, colesterolo, cancro ecc…..sto a mettere le foto e spiego a cosa servono e cosa hanno ecc. ecc….piano piano sto a aggiungere anche queste cose che credo siano giuste farle sapere in giro o no…..comunque ti abbraccio forte forte forte micetta mia e fatti sentire ok? ciaoooooo la tua capretta

  • dauly says:

    questi non li conoscevo proprio!!
    mi piace imparare anche i piatti della tradizione,..ma sono così duri???

Ciao micilli!!
Seguimi
Categorie
followers
Pubblicità
Translate
Scambio Banner

Se vuoi scambiare con noi il tuo banner o il link al tuo sito, copia e incolla il codice sottostante.


Dimensioni px: 150 X 50

Seleziona codice
Consigliati per voi
Contatore

free counters

La mia email
miciovolante(at)hotmail(dot)it
Archivio mensile
Cerca
Mi trovate anche qui!
logo_onlinewine
I più cliccati
Partecipo anch’io
Ricette di cucina
Partecipo anch’io
Il perchè del blog
Questo blog di cucina nasce dalla mia passione per essa, dall’esigenza di mettere in ordine nel mio “bagaglio” ricette e….. perchè no, dalla speranza che qualcuno, nello sfogliare queste pagine, smetta di digiunare e cominci ad aver voglia di assaggiare…….. sentire i profumi…. aver voglia di provare……anche soltanto di cucinare per chi amiamo. A questo scopo, nelle ricette del mio blog, troverete risposta a molte di quelle domande che spesso ci poniamo quando ci adoperiamo in cucina, soprattutto agli inizi. Il cibo ci fa star bene, ci fa socializzare: cosa c’è di più bello del riunirsi attorno ad un tavolo con amici o parenti, magari con un buon bicchierozzo di vino, e deliziarsi con cibi genuini godendo della compagnia di chi ci vuol bene?.. E’ un vero e proprio toccasana per il fisico e lo spirito!! Ricordiamoci però che “in medio stat virtus”, perciò NON esageriamo altrimenti, parafrasando una ben nota pubblicità, diventeremo “tutta ciccia e brufoli”…. OK??? Ora, visto che la mia vita è “un’altalena” in tutti i sensi, le ricette che vi proporrò saranno le più disparate e seguiranno l’andamento incostante dei miei stati d’animo: essendo una donna che lavora, cucino spesso piatti veloci ma, quando ho tempo mi dedico alla preparazione di piatti tipici della mia regione (e non solo); a volte mi capita di prediligere la cucina “sana” ma poi ho anche voglia di coccolarmi cucinando piatti che soddisfino il “palato” e che fanno tanto bene al “cuore”; adoro avere sempre qualcosa di buono, confezionato da me, per la colazione e la merenda di tutta la famiglia…. naturalmente anche questo tipo di preparazioni risentono del mio “status”. Una costante nella mia vita però c’è……. L’AMORE PER MIO FIGLIO!!..... è, e sarà sempre, la cosa più bella di tutta la mia vita!!!!! Non da ultima, infine, la passione per la mia bella Napoli, per la nostra meravigliosa Italia e per il mare; al riguardo, tempo permettendo, pubblicherò nel mio blog: foto, aneddoti, curiosità e tanto altro.
Free Cat Walking MySpace Cursors at www.totallyfreecursors.com
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina
Aggregatore notizie RSS
Online
Date un’occhiatina
Mi trovate anche qui:
Top Blogs di ricette