PostHeaderIcon La pizza rustica napoletana

La pizza rustica napoletana

Questa ricetta la ritrovate alla voce “rustici” della grandiosa tradizione partenopea. Ha un sapore a dir poco stupefacente perché accosta il dolce del guscio al salato (e che salato!) del ripieno. Questo rustico viene di solito preparato durante il periodo pasquale, ma non di rado lo si prepara come antipasto o aperitivo e nei buffet da cerimonia. Ne esistono due versioni: una è appunto la “pizza rustica” che ha la forma di una torta; l’altra sono piccoli rustici fatti con stampini ovoidali, non profondi, col bordo ondulato (tipo barchetta).

INGREDIENTI per la frolla:

1/2 Kg di farina

150 gr di zucchero

150 gr di strutto (oppure 200 di burro)

3 tuorli

un pizzico di sale

acqua o latte freddo q.b.

limone grattato

PROCEDIMENTO

Versate nell’impastatrice la farina, lo zucchero la scorzetta e lo strutto mescolando con la foglia a velocità 2 per 2′ fino ad ottenere un composto di briciole.

Aggiungete i tuorli e, con la macchina in funzione, se non diventa palla entro un minuto spruzzate con 1 cucchiaiata di acqua o latte freddo per volta sino a giusta consistenza. Formate una palla, appiattitela e mettetela in frigo avvolta nella pellicola per almeno 30′ (poiché la frolla può stare in frigo fino a tre giorni, avendone il tempo vi consiglio di prepararla il giorno prima).

INGREDIENTI per la farcia:

1/2 kg di ricotta romana

3 uova

100 gr di parmigiano e pecorino grattugiati (l’ottimo sarebbe avere il caciocavallo ed il provolone del monaco)

300 gr di provola sgocciolata

200 gr di salame napoletano

sale, pepe e noce moscata q.b.

1 tuorlo + un goccio di latte per la pennellatura finale

PROCEDIMENTO

Amalgamate la ricotta con le uova battute sino ad ottenere una crema.

Aggiungete i formaggi grattugiati, la provola ed il salame a dadini, il sale, il pepe e la noce moscata.

Dividete la pasta stendendone due terzi allo spessore di 1/2 cm per rivestire uno stampo da pastiera delle dimensioni di 25 cm di diametro (se la frolla è stata confezionata con lo strutto non occorrerà imburrare, nel caso contrario stendete un velo di burro) e bucherellatene il fondo.

Versate il ripieno nello stampo poc’anzi rivestito, stendete la restante pasta frolla e chiudete con essa la superficie della vostra torta sigillando bene i bordi con i rebbi di una forchetta. Con questi ultimi bucherellate anche la superficie della pizza rustica e pennellatela con il tuorlo d’uovo miscelato ad un goccio di latte.

Cuocete in forno a 160/170° per circa 1 ora.

Beveteci su un bianco campano: solopaca, falanghina o fiano freddi.

N.B.: se vi piace l’idea di fare dei piccoli rustici, tenete conto che ci vorrà meno ripieno ma più pasta frolla: utilizzate circa 15 stampini e riempiteli bene perchè tendono ad abbassarsi.

P.S: utilizzate questa ricetta come piatto unico, spuntino, antipasto o aperitivo…. Un premio attende chi la proverà…. Qual’è il premio? Mangiarvi e far mangiare questa squisitezza senza paragoni!!…. Parola di micio!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Un Commento a “La pizza rustica napoletana”

Ciao micilli!!
Seguimi
Categorie
followers
Pubblicità
Translate
Scambio Banner

Se vuoi scambiare con noi il tuo banner o il link al tuo sito, copia e incolla il codice sottostante.


Dimensioni px: 150 X 50

Seleziona codice
Consigliati per voi
Contatore

free counters

La mia email
miciovolante(at)hotmail(dot)it
Archivio mensile
Cerca
Mi trovate anche qui!
logo_onlinewine
I più cliccati
Partecipo anch’io
Ricette di cucina
Partecipo anch’io
Il perchè del blog
Questo blog di cucina nasce dalla mia passione per essa, dall’esigenza di mettere in ordine nel mio “bagaglio” ricette e….. perchè no, dalla speranza che qualcuno, nello sfogliare queste pagine, smetta di digiunare e cominci ad aver voglia di assaggiare…….. sentire i profumi…. aver voglia di provare……anche soltanto di cucinare per chi amiamo. A questo scopo, nelle ricette del mio blog, troverete risposta a molte di quelle domande che spesso ci poniamo quando ci adoperiamo in cucina, soprattutto agli inizi. Il cibo ci fa star bene, ci fa socializzare: cosa c’è di più bello del riunirsi attorno ad un tavolo con amici o parenti, magari con un buon bicchierozzo di vino, e deliziarsi con cibi genuini godendo della compagnia di chi ci vuol bene?.. E’ un vero e proprio toccasana per il fisico e lo spirito!! Ricordiamoci però che “in medio stat virtus”, perciò NON esageriamo altrimenti, parafrasando una ben nota pubblicità, diventeremo “tutta ciccia e brufoli”…. OK??? Ora, visto che la mia vita è “un’altalena” in tutti i sensi, le ricette che vi proporrò saranno le più disparate e seguiranno l’andamento incostante dei miei stati d’animo: essendo una donna che lavora, cucino spesso piatti veloci ma, quando ho tempo mi dedico alla preparazione di piatti tipici della mia regione (e non solo); a volte mi capita di prediligere la cucina “sana” ma poi ho anche voglia di coccolarmi cucinando piatti che soddisfino il “palato” e che fanno tanto bene al “cuore”; adoro avere sempre qualcosa di buono, confezionato da me, per la colazione e la merenda di tutta la famiglia…. naturalmente anche questo tipo di preparazioni risentono del mio “status”. Una costante nella mia vita però c’è……. L’AMORE PER MIO FIGLIO!!..... è, e sarà sempre, la cosa più bella di tutta la mia vita!!!!! Non da ultima, infine, la passione per la mia bella Napoli, per la nostra meravigliosa Italia e per il mare; al riguardo, tempo permettendo, pubblicherò nel mio blog: foto, aneddoti, curiosità e tanto altro.
Free Cat Walking MySpace Cursors at www.totallyfreecursors.com
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina
Aggregatore notizie RSS
Date un’occhiatina
Mi trovate anche qui:
Top Blogs di ricette