PostHeaderIcon ‘E panzarott napulitan (I panzarotti napoletani)

Prima di tutto vorrei chiarire che i panzarotti napoletani non sono quelli che molti credono, e cioè delle pizzette fritte ripiene, ma in realtà sono delle crocchette di patate.
Pur essendo di semplice preparazione, non di rado mi è stato chiesto come fare per non farli rompere in cottura, perciò vi dirò qualche trucchetto per fare un “panzarotto” con tutti i crismi.

INGREDIENTI
1 Kg di patate
(comprate quelle “vecchie” oppure quelle rosse)
2 o 3 uova intere (secondo quanto le patate hanno bisogno di essere compattate – potrebbe anche non servire affatto l’aggiunta di uova – magari mettete soltanto i rossi ed utilizzate l’albume prima di panare)
150 gr di parmigiano grattato
50 gr di pecorino grattato
sale e pepe
pan grattato q.b.
150 gr di mozzarella
(mettetela in frigo il giorno prima, in questo modo perderà l’acqua)
50 gr prosciutto cotto
prezzemolo

PROCEDIMENTO
Lessate, la sera, le patate con la buccia (attenzione a cuocerle bene), scolate e mettetele a raffreddare fino al giorno dopo (oppure schiacciatele calde e poi fate raffreddare prima di unire gli altri ingredienti).
Ora sbucciatele e schiacciatele con l’apposito attrezzo raccogliendone la purea in una ciotola. Aggiungete le uova, i formaggi, il prezzemolo tritato finissimo (io non l’ho messo perchè a mio figlio non piace), il prosciutto a pezzettini piccoli (questa volta non l’ho messo, ma col prosciutto sono più saporiti), sale e pepe.



Amalgamate bene gli ingredienti (l’impasto deve risultare sodo), impastando con le mani. Prendete una cucchiaiata di impasto  e ponetela nella vostra mano ed adagiatevi su una strisciolina di mozzarella, formate il panzarotto. Potete anche amalgamare tutti gli ingredienti insieme comprendendo anche i cubetti di mozzarella e prosciutto o quanat’altro vorrete inserire, dvrete però fare attenzione acchè, detti cubetti, stiano all’interno del panzarotto stesso senza fuoriuscire.



Formateli tutti e passateli nel pan grattato.



Se potete, sarebbe utile metteteli in frigo fino al momento di friggerli (o almeno per 2 ore).

In una padella portate l’olio (io uso quello di arachidi, ma con l’olio d’oliva il sapore ne guadagna- abbiate cura di immergere i vostri crocchè soltanto per metà) a temperatura (fate cadere un pò di pan grattato nell’olio, se farà le bollicine vorrà dire che è pronto), immergete i panzarotti, pochi per volta  (2 max 3 per volta, altrimenti si abbassa troppo la temperatura dell’olio e si “spatascia” tutto) e non toccateli assolutamente fin quando non avrete capito che si sono ben dorati da un lato, soltanto allora potrete girarli con la dovuta attenzione dall’altro lato e finire la cottura. Metteteli a sgocciolare su carta assorbente e date una spolveratina di sale ancora.

Note:
-se l’impasto, nonostante tutto, dovesse risultare eccessivamente molle, non disperate, aggiungete qualche cucchiaio di farina o di pan grattato.
- Volendo potete variare il ripieno con altro tipo di salumi.

Aforisma di proverbio napoletano: Qanno si’ ‘a ‘ncunia, statte; quanno si’ martiello, vatte. (Quando sei incudine, statti; quando sei martello, batti).
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly

7 Commenti a “‘E panzarott napulitan (I panzarotti napoletani)”

  • Federica scrive:

    mamma mia che buoni!!!! li segno!

  • Anonymous scrive:

    CIAO MICETTAAAAAAAAAAAAAAA, si si le crocchette di patate le conosco già….io credevo che tu ti riferivi appunto ai panzerotti fritti…mentre invece sono le crocchette di patate, pero le parole giuste NON le mettete, cioé le cose le chiamate " sbagliate " hahahahahahahahaha ciao bella COMPLIMENTONI per i tuoi squisiti piatti, continua cosi!
    Anna

  • France scrive:

    Mannaggia tesoro… mica mi ero accorta che ancora non mi ero iscritta come sostenitrice… Mi perdoni??? Si, vero?? Intanto to faccio una miriade di ringraziamenti per aver inserita questa ricettina così…. GODURIOSAAAA!!!! Mamma, che delizia devono essere!!! Ho copiato, mò li preparo e poi ti faccio sapere!!!!
    Franci

  • chabb scrive:

    Che meraviglia Micio, mi sa che te la rubo!!
    Smakkete!!

  • dauly scrive:

    miciotto,ma che meraviglia,già me li sento in bocca!!!!
    mannaggia,potessi friggere!!!!!

  • Alice4161 scrive:

    Mammma che buoni….bravissima!!come ogni tua preparazione!!

  • miciovolante scrive:

    grazie raga…………, provateli davvero, sono davvero ottimi
    s-baciotti

Ciao micilli!!
Loading

Seguimi
Categorie
followers
Pubblicità
Translate
Scambio Banner

Se vuoi scambiare con noi il tuo banner o il link al tuo sito, copia e incolla il codice sottostante.


Dimensioni px: 150 X 50

Seleziona codice
Consigliati per voi
Contatore

free counters

La mia email
miciovolante(at)hotmail(dot)it
Archivio mensile
Mi trovate anche qui!
logo_onlinewine
I più cliccati
Partecipo anch’io
Ricette di cucina
Partecipo anch’io
Il perchè del blog
Questo blog di cucina nasce dalla mia passione per essa, dall’esigenza di mettere in ordine nel mio “bagaglio” ricette e….. perchè no, dalla speranza che qualcuno, nello sfogliare queste pagine, smetta di digiunare e cominci ad aver voglia di assaggiare…….. sentire i profumi…. aver voglia di provare……anche soltanto di cucinare per chi amiamo. A questo scopo, nelle ricette del mio blog, troverete risposta a molte di quelle domande che spesso ci poniamo quando ci adoperiamo in cucina, soprattutto agli inizi. Il cibo ci fa star bene, ci fa socializzare: cosa c’è di più bello del riunirsi attorno ad un tavolo con amici o parenti, magari con un buon bicchierozzo di vino, e deliziarsi con cibi genuini godendo della compagnia di chi ci vuol bene?.. E’ un vero e proprio toccasana per il fisico e lo spirito!! Ricordiamoci però che “in medio stat virtus”, perciò NON esageriamo altrimenti, parafrasando una ben nota pubblicità, diventeremo “tutta ciccia e brufoli”…. OK??? Ora, visto che la mia vita è “un’altalena” in tutti i sensi, le ricette che vi proporrò saranno le più disparate e seguiranno l’andamento incostante dei miei stati d’animo: essendo una donna che lavora, cucino spesso piatti veloci ma, quando ho tempo mi dedico alla preparazione di piatti tipici della mia regione (e non solo); a volte mi capita di prediligere la cucina “sana” ma poi ho anche voglia di coccolarmi cucinando piatti che soddisfino il “palato” e che fanno tanto bene al “cuore”; adoro avere sempre qualcosa di buono, confezionato da me, per la colazione e la merenda di tutta la famiglia…. naturalmente anche questo tipo di preparazioni risentono del mio “status”. Una costante nella mia vita però c’è……. L’AMORE PER MIO FIGLIO!!..... è, e sarà sempre, la cosa più bella di tutta la mia vita!!!!! Non da ultima, infine, la passione per la mia bella Napoli, per la nostra meravigliosa Italia e per il mare; al riguardo, tempo permettendo, pubblicherò nel mio blog: foto, aneddoti, curiosità e tanto altro.
Free Cat Walking MySpace Cursors at www.totallyfreecursors.com
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina
Aggregatore notizie RSS
Date un’occhiatina
Mi trovate anche qui:
Top Blogs di ricette