Archivi per la categoria ‘pesce’

PostHeaderIcon Gamberoni pan-formaggiati al retrogusto di limone

Gamberoni pan-formaggiati al retrogusto di limone

gamberoni

INGREDIENTI per 4 spiedini

12 gamberoni

pangrattato e parmigiano q.b.

scorza di limone

sale e olio

 

PROCEDIMENTO

sgusciate i gamberoni ed infilzateli, tre alla volta, su di uno stecco per spiedini così come si vede nella foto sottostante.

gamberoni1

Preparate una “panure” mescolando pangrattato, formaggio grattugiato e buccia di limone grattata.

Passate i vostri gamberi nel composto ottenuto, sistemateli sulla placca del forno, rivestita con apposita carta, ed irrorateli con un filino di olio.

gamberoni2

Cuocete a 180° per 10′, avendo cura di rivoltarli a metà cottura.

 

Per un accompagnamento “esotico”, cuocete 200 g di riso basmati con 2 foglie di alloro e poi ripassatelo in padella con 1 bustina di zafferano, un filo di olio ed un po’ di curry. Lasciate raffreddare il riso all’interno di una ciotolina e servitelo rovesciandolo sul piatto di portata per ottenere una scenografica “cupolina” di riso.

PostHeaderIcon Filetti di scorfano all’acqua pazza… in dieci minuti!

Filetti di scorfano all'acqua pazza... in dieci minuti!

Scusate, ma ormai l’età mi ha presa…. ho dimenticato di fare la foto del piatto finito… D’altra parte credo che questa foto renda comunque l’idea…. oppure no? ;-)

Tempo fa vi postai la velocissima ricetta del “filetto di spigola che si credeva una scaloppa“, oggi vi racconto come mi regolo quando voglio cucinare del pesce e non ho neppure il tempo di lasciare che sgeli.

Partendo dal presupposto che per preparare “un’acqua pazza” dovreste possedere acqua di mare, e che di solito i pesci surgelati conservano il grosso del proprio sapore nel ghiaccio che li riveste, decido, anche per non perdere tempo, di non sgelare i miei filetti di pesce.

In una grossa padella date un bel giro di olio ed adagiate i vostri filetti surgelati.

Inserite all’interno anche qualche pomodorino tagliato a metà, oppure pomodoro in scatola, per rendere il tutto un po’ rosato. Nel mio caso, ho aggiunto un pochino di sugo avanzato che avevo in frigorifero.

Aggiungete tutti gli aromi che avete a disposizione: scalogno, cipolla, sedano a pezzi grossi, carota…. (oppure misto per soffritto surgelato)…, basilico, prezzemolo (non occorre spezzettarlo), alloro, origano, pepe… ed una spruzzatina di vino bianco.

Se avete tempo, e voglia, aggiungete anche una patata tagliata a pezzettini piccolissimi (o anche a fettine) : ciò renderà il vostro sughetto cremosissimo. La patata può anche essere cotta in padella e poi aggiunta al sughetto ;-)

Lasciate cuocere, rivoltandoli delicatamente 1-2 volte,  fino a quando i pesci si saranno scongelati e risulteranno cotti (non cuoceteli troppo altrimenti diventeranno stopposi).

Serviteli cosparsi col sughetto ed un filo di olio a crudo e…… faciteme sapé!! (Fatemi sapere!!)

Modi di dire partenopei: ‘A gatta quanno sente ‘addore d”o pesce, maccarune nun ne vò cchiù.
La gatta quando avverte l’odore del pesce, maccheroni non ne vuole più: quando l’uomo ha la possibilità di metter le mani su quanto c’è di meglio, non si contenta più dell’eventuale succedaneo, ma ambisce al meglio, in senso sia teorico che pratico.

PostHeaderIcon Ancora polpettine di tonno….. troppo buone!!

Ancora polpettine di tonno..... troppo buone!!

Come forse avrete capito, io adoro le polpettine di tonno….. Ma forse sarebbe più giusto dire che amo le polpette… ed il tonno!! 

Le polpette di tonno possono essere impastate, alla stregua delle normali polpette di carne, unendo la tonno sgocciolato e spappolato: 1 uovo, pan grattato, sale, pepe, parmigiano, prezzemolo…. Passatele nel pangrattato, proprio come fate con le polpette di carne e, se volete una preparazione più light, potete cuocerle in forno a 250° per 20′, girandole a metà cottura sino ad ottenere una giusta doratura.

Per un antipasto carino, veloce (20′ ca.) e gustoso, vi propongo questa piccola variante alle polpette di tonno postate un po’ di tempo fa.

INGREDIENTI per ca. 16  polpettine

2 fette di pancarré grandi (oppure pane raffermo)

aglio

olio

150 g di tonno in scatola (3 scatolette piccole da 80 g)

150 g di ricotta

aglio liofilizzato (la punta di un cucchiaino)

1 bel pizzicone di prezzemolo tritato

3-4 cucchiai di pangrattato

2 uova

olio di semi di arachidi

 

PROCEDIMENTO

 

Tostate nel forno, sotto al grill, il pane strofinato con l’aglio e condito con l’olio. Tritatelo nel mixer, sino ad ottenere una sorta di pangrattato aromatizzato e versatelo in un piatto.
 
Frullate nel mixer il tonno sgocciolato (io lo metto in un passino e lo schiaccio un po) con la ricotta, l’aglio liofilizzato, il prezzemolo ed il pangrattato.
 
Battete le uova in un altro piatto.
 
Formate le polpettine col composto ottenuto (fatele piccole, ricordate che le servirete con l’aperitivo), passatele prima nell’uovo battuto e poi nella panure aromatica preparata.
 
Friggete le vostre polpettine sino a renderle un po’ croccantine e poi mettetele ad asciugare sulla carta assorbente.
Modi di dire partenopei: Madonna mia fa’ stà bbuono a Nirone
Letteralmente: Madonna mia, mantieni in salute Nerone. E’ l’invocazione scherzosa rivolta dal popolo alla Madre di Dio affinché protegga la salute dell’uomo forte, di colui che all’occorrenza possa intervenire per aggiustare le faccende quotidiane. Nella locuzione c’è la chiara indicazione che il popolo preferisce l’uomo forte e deciso, piuttosto che l’imbelle democratico.
 

PostHeaderIcon Gamberoni alla catalana

Gamberoni alla catalana

Indovinate un po’?… Anche questa ricetta l’ho copiata alla Parodi, è eccezionaleeeeeeeeee………………. P r o  v a t e l a!!!

INGREDIENTI per 10 gamberoni

5 gamberoni a testa (oppure 10 per chi mangia di più)

1/2 cipolla piccola di Tropea per commensale

1 limone spremuto

10 pomodorini ciliegino

sale, pepe, olio e basilico q.b.

PROCEDIMENTO

Pulite i gamberoni e affettate le cipolle rosse più finemente possibile.

In una ciotola mettete a macerare le cipolle con il limone premuto ed aggiungete i pomodorini tagliati a metà.

Scottate i gamberoni nell’acqua bollente, scolateli ed aggiungeteli nella ciotola con gli altri ingredienti.

Condite con olio, sale, pepe e basilico tritato (io l’ho spezzettato con le mani).

Mescolate e lasciate che i sapori si amalgamino.


Servite aggiungendo un po’ del sughetto che si sarà formato ed ancora basilico.

Perle di saggezza partenopea: Ogne anno Ddio ‘o cumanna.
Letteralmente: ogni anno lo comanda Dio. E’ la volgarizzazione del motto latino: semel in anno licet insanire” e ne conserva il medesimo significato che rammenta che una volta all’ anno è lecito impazzire seu darsi al buon tempo…alla follia, al divertimento anche sfrenato, cosa che sarebbe addirittura imposta da Dio!
Ciao micilli!!
Loading

Seguimi
Categorie
followers
Pubblicità
Translate
Scambio Banner

Se vuoi scambiare con noi il tuo banner o il link al tuo sito, copia e incolla il codice sottostante.


Dimensioni px: 150 X 50

Seleziona codice
Consigliati per voi
Contatore

free counters

La mia email
miciovolante(at)hotmail(dot)it
Archivio mensile
Mi trovate anche qui!
logo_onlinewine
I più cliccati
Partecipo anch’io
Ricette di cucina
Partecipo anch’io
Il perchè del blog
Questo blog di cucina nasce dalla mia passione per essa, dall’esigenza di mettere in ordine nel mio “bagaglio” ricette e….. perchè no, dalla speranza che qualcuno, nello sfogliare queste pagine, smetta di digiunare e cominci ad aver voglia di assaggiare…….. sentire i profumi…. aver voglia di provare……anche soltanto di cucinare per chi amiamo. A questo scopo, nelle ricette del mio blog, troverete risposta a molte di quelle domande che spesso ci poniamo quando ci adoperiamo in cucina, soprattutto agli inizi. Il cibo ci fa star bene, ci fa socializzare: cosa c’è di più bello del riunirsi attorno ad un tavolo con amici o parenti, magari con un buon bicchierozzo di vino, e deliziarsi con cibi genuini godendo della compagnia di chi ci vuol bene?.. E’ un vero e proprio toccasana per il fisico e lo spirito!! Ricordiamoci però che “in medio stat virtus”, perciò NON esageriamo altrimenti, parafrasando una ben nota pubblicità, diventeremo “tutta ciccia e brufoli”…. OK??? Ora, visto che la mia vita è “un’altalena” in tutti i sensi, le ricette che vi proporrò saranno le più disparate e seguiranno l’andamento incostante dei miei stati d’animo: essendo una donna che lavora, cucino spesso piatti veloci ma, quando ho tempo mi dedico alla preparazione di piatti tipici della mia regione (e non solo); a volte mi capita di prediligere la cucina “sana” ma poi ho anche voglia di coccolarmi cucinando piatti che soddisfino il “palato” e che fanno tanto bene al “cuore”; adoro avere sempre qualcosa di buono, confezionato da me, per la colazione e la merenda di tutta la famiglia…. naturalmente anche questo tipo di preparazioni risentono del mio “status”. Una costante nella mia vita però c’è……. L’AMORE PER MIO FIGLIO!!..... è, e sarà sempre, la cosa più bella di tutta la mia vita!!!!! Non da ultima, infine, la passione per la mia bella Napoli, per la nostra meravigliosa Italia e per il mare; al riguardo, tempo permettendo, pubblicherò nel mio blog: foto, aneddoti, curiosità e tanto altro.
Free Cat Walking MySpace Cursors at www.totallyfreecursors.com
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina
Aggregatore notizie RSS
Date un’occhiatina
Mi trovate anche qui:
Top Blogs di ricette