Archivi per la categoria ‘antipasti’

PostHeaderIcon Zucca arrostita sott’olio

Zucca arrostita sott'olio

zucca sott'olio

Ecco un’ottima conserva da prendere in considerazione anche come regalo di Natale oppure come semplice omaggio per amici e parenti.

 

INGREDIENTI

1 kg di zucca

olio evo

qualche mazzetto di prezzemolo fresco

2-3 spicchi di aglio

sale qb

peperoncino (facoltativo)

 

PROCEDIMENTO

tagliate la zucca in pezzi ed eliminare la buccia, quindi tagliatela a fette non troppo sottili (circa 1/2 cm) ed arrostite sulla griglia ben calda per 3-4 minuti su ambo i lati.

Tenete da parte le vostre fette di zucca arrostita, ed una volta fredde, disponetele nei vasetti intervallandole con origano (se non lo avete usate il prezzemolo), sale, aglio tritato e, se piace, peperoncino.

Una volta riempiti i vasetti versate l’olio fino ad arrivare quasi all’orlo,  avvitate accuratamente i coperchi e poi riponete la vostra conserva in dispensa.

La vostra zucca sott’olio, così preparata, si conserverà per qualche mese, ma una volta aperto il vasetto, ricordatevi di riporlo in frigorifero.

PostHeaderIcon Aglio sott’olio

Aglio sott'olio
aglio-sottolio
Oggi vi propongo una conserva.
Avete mai mangiato l’aglio sottolio? No? E’ una squisitezza! Perde il suo retrogusto piccante e diviene dolce.
In questo modo l’aglio può essere letteralmente gustato, con gran vantaggio per la salute, senza nuocere alla digestione né all’alito.
Adottatelo come aperitivo, per insaporire insalate, per cucinare….
Prima di iniziare, munitevi di vasetti piccoli e sterilizzati.
INGREDIENTI
4 teste di aglio (ci vorrebbe il novello… ma ora non è periodo)
350 ml di aceto di vino biano
350 ml di acqua
12 grani di pepe nero
2 bacche di ginepro
3 chiodi di gafano
peperoncino piccante q.b.
1 cucchiaino di rosmarino
1 cucchiaio scarso di sale
olio evo q.b.
PROCEDIEMNTO
Separate gli spicchi di aglio, privateli del velo e lavateli.
In un tegame portate a bollore l’aceto con l’acqua ed il sale (se avete un po’ di salvia e rosmarino freschi aggiungeteli al composto).
Versate l’aglio e lasciatelo bollire per 2 minuti esatti.
Scolate gli spicchi di aglio e lasciateli asciugare su di un canovaccio pulito (potete aiutarvi con carta da cucina).
Prendete i vasetti e riempiteli a strati con gli spicchi di aglio e le spezie secche. Le spezie elencate in premessa sono solamente indicative. Potete usare qualsiasi spezia vogliate. Potreste anche scegliere di uare solamente il peperoncino, oppure il rosmarino. Ad esempio, se userete il curry il vostro aglio diventerà giallo ed avrà un sapore molto partcolare. Scatenate la vostra fantasia.
Versate l’olio evo nei vasetti fino a coprire tutti gli spicchietti, avvitate il tappo e…. non mangiateli prima di 2-3 settimane.

 

PostHeaderIcon Torta di rose veloce

Torta di rose veloce

LA TORTA
TORTA DI ROSE

La ricetta che segue è la versione “base” di questa coreografica ed ottima torta.

Il riepieno burroso può essere sostituito nella maniera che più vi aggrada: ricotta e zucchero, crema, nutella, marmellata, oppure potete optare per le versioni salate ( es. burro e salmone).

TORTA DI ROSE 2

INGREDIENTI

 

1 cucchiaio di zucchero

150 g di latte

scorza di limone grattugiata

350 g di farina 00

1 cubetto di lievito

3 cucchiai di olio

3 tuorli

1 pizzico di sale

 

PER LA FARCIA:

 

120 g di burro ammorbidito

120 g di zucchero

un po’ di uvetta ammollata e strizzata, cannella e/o gocce di cioccolato (facoltativo)

 TORTA DI ROSE 3

PROCEDIEMENTO

 

Lavorate tutti gli ingredienti, se avete tempo lasciate lievitare altrimenti stendete la sfoglia formando un rettangolo sottile.

Lavorate il burro con lo zucchero e spalmatelo sul vostro rettangolo e vitando i bordi più esterni e cospargete con l’uvetta ed un po’ di cannella.

Arrotolate la sfoglia dal lato lungo formando un cilindro dal quale ritaglierete dei tronchetti alti 4 cm.

Adagiateli, distanziati, in una tortiera rivestita con carta da forno, richiudendoli nella parte inferiore affinchè non fuoriesca il ripieno.

Lasciate che le vostre rose lievitino per circa 1 ora e poi inforate a 180° per 30′ ca.

NOTE: se volete provare la versione salata, usate 120 g di burro e 150 g di salmone. Per ottenere un piatto gradevole anche alla vista, adagiate 3  roselline alla volta in stampini piccoli ed, una volta cotte, disponetele nel piatto di portata intervallandole con fettine di limone a spicchi. I tortini cuoceranno in soli 15′ a 160°.

PostHeaderIcon Funghi pleurotus alla griglia

Funghi pleurotus alla griglia

pleurotus

Adoro tutto ciò che è grigliato,

si vede?

si vede?

ma i funghi pleurotus abbrustoliti per me sono il non plus ultra. Per chi non li avesse mai mangiati grigliati, basti pensare che il sapore ricorda la carne arrostita.

Più che una ricetta, oggi voglio darvi qualche consiglio per una ottimale riuscita del piatto.

Prima di tutto per pulirli non immergeteli assolutamente nell’acqua ma, adoperando un panno umido da cucina, pulite velocemente la superficie del cappello e le lamelle sottostanti, dopo aver eliminato la radice. Il mio fruttivendolo mi ha spiegato che in realtà il pleurotus è un fungo abbastanza pulito perché non cresce sul terreno, ma su tronchi e ceppi. Per questo motivo la pulizia può essere abbastanza semplice e veloce.

Allineate tutti i cappelli sul tavolo dal lato delle lamelle e cospergeteli singolarmente di sale e poi di olio. Lasciate che insaporiscano un po’.

Scaldate molto bene la griglia e cuoceteli per alcuni minuti da ambo i lati fino ad abbrustolirli per bene (dovranno perdere un po’ della loro acqua).

Mangiateli sia come antipasto che come contorno.

Ciao micilli!!
Loading

Seguimi
Categorie
followers
Pubblicità
Translate
Scambio Banner

Se vuoi scambiare con noi il tuo banner o il link al tuo sito, copia e incolla il codice sottostante.


Dimensioni px: 150 X 50

Seleziona codice
Consigliati per voi
Contatore

free counters

La mia email
miciovolante(at)hotmail(dot)it
Archivio mensile
Mi trovate anche qui!
logo_onlinewine
I più cliccati
Partecipo anch’io
Ricette di cucina
Partecipo anch’io
Il perchè del blog
Questo blog di cucina nasce dalla mia passione per essa, dall’esigenza di mettere in ordine nel mio “bagaglio” ricette e….. perchè no, dalla speranza che qualcuno, nello sfogliare queste pagine, smetta di digiunare e cominci ad aver voglia di assaggiare…….. sentire i profumi…. aver voglia di provare……anche soltanto di cucinare per chi amiamo. A questo scopo, nelle ricette del mio blog, troverete risposta a molte di quelle domande che spesso ci poniamo quando ci adoperiamo in cucina, soprattutto agli inizi. Il cibo ci fa star bene, ci fa socializzare: cosa c’è di più bello del riunirsi attorno ad un tavolo con amici o parenti, magari con un buon bicchierozzo di vino, e deliziarsi con cibi genuini godendo della compagnia di chi ci vuol bene?.. E’ un vero e proprio toccasana per il fisico e lo spirito!! Ricordiamoci però che “in medio stat virtus”, perciò NON esageriamo altrimenti, parafrasando una ben nota pubblicità, diventeremo “tutta ciccia e brufoli”…. OK??? Ora, visto che la mia vita è “un’altalena” in tutti i sensi, le ricette che vi proporrò saranno le più disparate e seguiranno l’andamento incostante dei miei stati d’animo: essendo una donna che lavora, cucino spesso piatti veloci ma, quando ho tempo mi dedico alla preparazione di piatti tipici della mia regione (e non solo); a volte mi capita di prediligere la cucina “sana” ma poi ho anche voglia di coccolarmi cucinando piatti che soddisfino il “palato” e che fanno tanto bene al “cuore”; adoro avere sempre qualcosa di buono, confezionato da me, per la colazione e la merenda di tutta la famiglia…. naturalmente anche questo tipo di preparazioni risentono del mio “status”. Una costante nella mia vita però c’è……. L’AMORE PER MIO FIGLIO!!..... è, e sarà sempre, la cosa più bella di tutta la mia vita!!!!! Non da ultima, infine, la passione per la mia bella Napoli, per la nostra meravigliosa Italia e per il mare; al riguardo, tempo permettendo, pubblicherò nel mio blog: foto, aneddoti, curiosità e tanto altro.
Free Cat Walking MySpace Cursors at www.totallyfreecursors.com
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina
Aggregatore notizie RSS
Date un’occhiatina
Mi trovate anche qui:
Top Blogs di ricette