PostHeaderIcon Pasta e cavoli alla napoletan-Micio

Pasta e cavoli alla napoletan-Micio

pasta e cavolo

INGREDIENTI

1 cavolfiore

300 g di pasta mischiata

aglio, olio e.v.o. e sale q.b.

2 pomodori (facoltativi)

parmigiano e pecorino q.b.

50 g di lardo (facoltativo)

prezzemolo e peperoncino

 

PROCEDIMENTO

In una larga casseruola (magari di coccio), rosolate con un filino di olio il lardo, il peperoncino e l’aglio.

Eliminate l’aglio ed aggiungete, eventualmente, i pomodori a pezzetti. Inserite, dopo poco, il cavolo ridotto in cimette ed un p0′ di acqua calda.

Salate, incoperchiate e lasciate stufare dolcemente mescolando di tanto in tanto.

Quando il cavolo sarà tenero e dorato, aggiungete la pasta cruda, oppure lessata a metà, con l’acqua bollente occorrente per cuocerla.

Durante la cottura, abbiate cura di aggiungere dei pezzettini di formaggio romano.

Mantecate con parmigiano grattugiato e spolverizzate con prezzemolo tritato.

PostHeaderIcon Fango del Mississipi (Mississipi Mud Pie) – Alias torta cioccolatosa -

Fango del Mississipi (Mississipi Mud Pie) - Alias torta cioccolatosa -

MUD PIE

Un solo imperativo: provatela!! Un consiglio: preparatela il giorno prima della consumazione*. Una precisazione: questo non è un semplice “dolcetto”, ma una squisitissima torta molto semplice da preparare.

La ricetta, tutta americana, è di Laurel Evans ed è una goduriosissima torta, croccante all’esterno ma morbida al suo interno.

 MUD PIE FETTA

Per la base:

300-400 g di biscotti frollini al cioccolato (tipo pan di stelle)

1-2 cucchiai di zucchero (a seconda della dolcezza del biscotto adoperato)

150 g di burro fuso

Un pizzico di sale

 

Frullate nel mixer i frollini al cioccolato, aggiungete il burro sciolto, 1 cucchiaio di zucchero ed un pizzico di sale. Il composto dovrà risultare umido.

Imburrate uno stampo a cerniera del diametro di 23 cm e versate il composto schiacciandolo e livellandolo con un cucchiaio sul fondo e sui bordi sino a formare un guscio contenitore. Ponete in freezer per 10′ e poi infornate a 180° per 8/10 min. Lasciate raffreddare su di una gratella.

 

per la crema:

  • 120 gr di zucchero
  • 40 gr di amido di mais
  • 30 gr di cacao
  • sale
  • 4 tuorli
  • 700 ml di latte
  • 30 gr di burro morbido oppure sciolto
  • 170 gr di cioccolato fondente (60%)

per la finituta:

  • 160 ml di panna
  • 20 gr di zucchero

In una casseruola versate lo zucchero, l’amido, il cacao, una presa di sale ed i tuorli. Mescolate con una frusta ed aggiungete il latte continuando a mescolare.

Ponete la casseruola sul fuoco lento e portate a bollore, rimescolando sempre, fin quando il composto si raddenserà ed assumerà una consistenza tipo nutella.

Versate il composto in una grossa ciotola e, nel frattempo, sciogliete il cioccolato a bagnomaria (oppure nel microonde). Unite nella ciotola sia il vostro burro che il cioccolato disciolto ed amalgamate tutto. Coprite con la pellicola facendola aderire bene alla superficie della crema e lasciate raffreddare in frigo per 2 ore circa. In questo modo, la crema postrà essere più agevolmente “maneggiata” all’atto dello sverso nel guscio di biscotti.

Una volta versata la crema nella base, lasciate raffreddare in frigorifero per almeno 5 ore (se avete seguito il consiglio in premessa, ed avete preparare il dolce con un giorno di anticipo, tenetela in frigo fino al momento di servirla).

Montate la panna e mettetene un bel ciuffo al centro stendendolo un poco solamente in centro. Volendo potete guarnire con scaglie o gocce di cioccolato.

mud pie dall'alto

*Note per me: un esperimento interessante sarebbe semi-congelare la torta per avere fette meno morbide.

PostHeaderIcon Aglio sott’olio

Aglio sott'olio
aglio-sottolio
Oggi vi propongo una conserva.
Avete mai mangiato l’aglio sottolio? No? E’ una squisitezza! Perde il suo retrogusto piccante e diviene dolce.
In questo modo l’aglio può essere letteralmente gustato, con gran vantaggio per la salute, senza nuocere alla digestione né all’alito.
Adottatelo come aperitivo, per insaporire insalate, per cucinare….
Prima di iniziare, munitevi di vasetti piccoli e sterilizzati.
INGREDIENTI
4 teste di aglio (ci vorrebbe il novello… ma ora non è periodo)
350 ml di aceto di vino biano
350 ml di acqua
12 grani di pepe nero
2 bacche di ginepro
3 chiodi di gafano
peperoncino piccante q.b.
1 cucchiaino di rosmarino
1 cucchiaio scarso di sale
olio evo q.b.
PROCEDIEMNTO
Separate gli spicchi di aglio, privateli del velo e lavateli.
In un tegame portate a bollore l’aceto con l’acqua ed il sale (se avete un po’ di salvia e rosmarino freschi aggiungeteli al composto).
Versate l’aglio e lasciatelo bollire per 2 minuti esatti.
Scolate gli spicchi di aglio e lasciateli asciugare su di un canovaccio pulito (potete aiutarvi con carta da cucina).
Prendete i vasetti e riempiteli a strati con gli spicchi di aglio e le spezie secche. Le spezie elencate in premessa sono solamente indicative. Potete usare qualsiasi spezia vogliate. Potreste anche scegliere di uare solamente il peperoncino, oppure il rosmarino. Ad esempio, se userete il curry il vostro aglio diventerà giallo ed avrà un sapore molto partcolare. Scatenate la vostra fantasia.
Versate l’olio evo nei vasetti fino a coprire tutti gli spicchietti, avvitate il tappo e…. non mangiateli prima di 2-3 settimane.

 

PostHeaderIcon Focaccia veloce

Focaccia veloce

focaccia

Prima di tutto preparate la farcia: taglite a cubetti 350 gr di provola sgocciolata (meglio se messa in frigo il giorno prima) e cuocete, per pochi minuti, una scatola di polpa di pomodoro con un filo di olio, aglio, sale, poco zucchero e basilico. Se avete tempo a disposizione, potete evitare di cuocere il sughetto e mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola, lasciando riposare per qualche ora, affinchè prendano sapore.

 

Preparate un lievitino impastando a mano, oppure col gancio nella ciotola della planetaria, i seguenti ingredienti :

250 g di farina 0

175 g di acqua a temp. ambiente

3,5 g di lievito di birra

 

lasciate lievitare sino al raddoppio.

 

Aggiungete nella vostra ciotola, assieme al precedente impasto, i seguenti ingredienti:

350 g di farina 0

185 g di acqua a temp. ambiente

50 g di olio evo

12 g di sale

4 g di lievito di birra

 

impastate tutto per bene fino ad ottenere un bel composto omogeneo, liscio ed un pochino morbido (se occorresse aggiungete un altro poco di farina).

Date un giro di pieghe a tre e lasciate riposare coperto per 15′ .

Date ancora un giro e lasciate lievitare, coperto con la pellicola, sino al raddoppio.

Con questo quantitativo di pasta ho riempito la mia teglia da forno  il cui fondo misura 42 x  34.

Accendete il forno alla max potenza (il mio arriva a 300°, ma ci impiega 40′).

Nel frattempo, date una leggera oliata alla leccarda del forno, spolverate poca farina di semola e stendete con i polpastrelli tutta la pasta, lasciate lievitare un po’ e poi condite con il sugo, una spolveratina di sale su tutta la superficie, un po’ di parmigiano grattugiato ed un bel filo di olio ben distribuito su tutta la pizza.

Attendete che il forno sia a temperatura ed infornate sul ripiano più basso (oppure direttamente sul pavimento del forno) per circa 10′. Controllate che il fondo si sia colorito. Aggiungete sulla pizza la provola sgocciolata e tagliata a cubetti, un poco di basilico ed infornate per altri 3′, al centro del forno, sino a quando il formaggio risulterà fuso.

Sfornate e date ancora un giro di olio e……. BUON APPETITO!!

Ciao micilli!!
Loading

Seguimi
Categorie
followers
Pubblicità
Translate
Scambio Banner

Se vuoi scambiare con noi il tuo banner o il link al tuo sito, copia e incolla il codice sottostante.


Dimensioni px: 150 X 50

Seleziona codice
Consigliati per voi
Contatore

free counters

La mia email
miciovolante(at)hotmail(dot)it
Archivio mensile
Mi trovate anche qui!
logo_onlinewine
I più cliccati
Partecipo anch’io
Ricette di cucina
Partecipo anch’io
Il perchè del blog
Questo blog di cucina nasce dalla mia passione per essa, dall’esigenza di mettere in ordine nel mio “bagaglio” ricette e….. perchè no, dalla speranza che qualcuno, nello sfogliare queste pagine, smetta di digiunare e cominci ad aver voglia di assaggiare…….. sentire i profumi…. aver voglia di provare……anche soltanto di cucinare per chi amiamo. A questo scopo, nelle ricette del mio blog, troverete risposta a molte di quelle domande che spesso ci poniamo quando ci adoperiamo in cucina, soprattutto agli inizi. Il cibo ci fa star bene, ci fa socializzare: cosa c’è di più bello del riunirsi attorno ad un tavolo con amici o parenti, magari con un buon bicchierozzo di vino, e deliziarsi con cibi genuini godendo della compagnia di chi ci vuol bene?.. E’ un vero e proprio toccasana per il fisico e lo spirito!! Ricordiamoci però che “in medio stat virtus”, perciò NON esageriamo altrimenti, parafrasando una ben nota pubblicità, diventeremo “tutta ciccia e brufoli”…. OK??? Ora, visto che la mia vita è “un’altalena” in tutti i sensi, le ricette che vi proporrò saranno le più disparate e seguiranno l’andamento incostante dei miei stati d’animo: essendo una donna che lavora, cucino spesso piatti veloci ma, quando ho tempo mi dedico alla preparazione di piatti tipici della mia regione (e non solo); a volte mi capita di prediligere la cucina “sana” ma poi ho anche voglia di coccolarmi cucinando piatti che soddisfino il “palato” e che fanno tanto bene al “cuore”; adoro avere sempre qualcosa di buono, confezionato da me, per la colazione e la merenda di tutta la famiglia…. naturalmente anche questo tipo di preparazioni risentono del mio “status”. Una costante nella mia vita però c’è……. L’AMORE PER MIO FIGLIO!!..... è, e sarà sempre, la cosa più bella di tutta la mia vita!!!!! Non da ultima, infine, la passione per la mia bella Napoli, per la nostra meravigliosa Italia e per il mare; al riguardo, tempo permettendo, pubblicherò nel mio blog: foto, aneddoti, curiosità e tanto altro.
Free Cat Walking MySpace Cursors at www.totallyfreecursors.com
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina
Aggregatore notizie RSS
Date un’occhiatina
Mi trovate anche qui:
Top Blogs di ricette