PostHeaderIcon Ragu di coniglio e ricetta delle pappardelle fresche con uva e senza uova

Ragu di coniglio e ricetta delle pappardelle fresche con uva e senza uova

ragu di coniglio

INGREDIENTI PER 400 g di coniglio

 

60 gr di trito per soffritto

20 gr di olio evo

50 gr di vino rosso

250 gr di passata (oppure 1/2 Kg di pelati passati)

Tagliatelle e pecorino q.b.

(per un coniglio intero ho adoperato 2 bottiglie di passata: il sugo è stato sufficiente per condire 4-5 piatti di pasta)

 

PROCEDIMENTO

Mettete a bagno i pezzi coniglio, per 2 ore, in acqua e aceto.

Scolatelo, asciugatelo e mettetelo in una grossa padella, cosparsa di sale, col fuoco al minimo senza condimenti per far fuoriuscire l’acqua che andrete ad eliminare.

Rosolate il coniglio insieme al soffritto, sfumate con il vino rosso ed aggiungete la passata oppure le pelate passate, sale e pepe.

Cuocete lentamente per più di un’ora.

Disossate il coniglio e cuocete ancora un pochino per far prendere sapore.

ragu di coniglio

Condite le tagliatelle, non troppo scolate, col sugo ed abbondante pecorino.

 

Note: il ragu di coniglio viene abbinato, di solito, alle pappardelle fresche. Qui di seguito vi indico la modalità di preparazione delle pappardelle fresche con uova e senza uova.

 

PAPPARDELLE FRESCHE ALL’UOVO per 4 persone:

Impastate 300 g farina con 3 uova, poi stendete le pettole e tagliatele lunghe 5-6 cm  per 2-3 cm di larghezza

 

PAPPARDELLE FRESCHE SENZA UOVA:

250 gr di farina di grano duro

100 gr di farina 00

sale ed acqua (tiepida se fa freddo) da aggiungere poco alla volta sino a formare un bell’impasto sodo.  Lasciate riposare almeno 20′/30′ e poi stendete la pettola e ritagliate come già indicato sopra.

 

CURIOSITA’:

Come ottenere il formato di pasta tipo “farfalline”.

Una volta ottenute le pappardelle, dividete ogni striscia di pasta in rettangoli da 4-5 cm e pizzicate ogni singolo rettangolo nel mezzo.

PostHeaderIcon Spezzatino di manzo aromatico con patate novelle

spezzatino

Qualche anno fa pubblicai lo spezzatino di vitello “rosso”, oggi vi propongo quello di manzo in bianco con patate novelle. Il risultato è uno spezzatino morbido e cremoso che piacerà anche ai vostri bambini. Buona lettura.

 

INGREDIENTI PER 4-5 PERSONE

 

1 grossa cipolla bianca

1 Kg di manzo a pezzi

1 carota ed 1 costa di sedano a pezzi non troppo piccoli

10 bacche di ginepro

poca farina

500 ml di brodo

1 rametto di rosmarino

1 Kg di patate novelle (lavate e non sbucciate)

 

PROCEDIMENTO

 

Affettate e tritate grossolanamente la cipolla e gettatela in una grossa casseruola con un bel giro di olio.

Infarinate il manzo e gettatelo nella casseruola a rosolare.

spezzatino infarinato

Salate ed aggiungete anche il sedano e la carota.

Schiacciate un po’ le bacche di ginepro (utilizzando un mortaio oppure chiudendole nella carta argentata) ed aggiungetele.

Inserite anche anche una bella cucchiaiata di farina e lasciate tostare.

Aggiungete infine, due mestoli di brodo, delle patate novelle ed un rametto di rosmarino.

Incoperchiate e cuocete lentamente per 2 ore (aggiungendo brodo all’occorrenza). Deve diventare tutto cremoso.

PostHeaderIcon Trofie con carciofi ricotta e mandorle

Trofie con carciofi ricotta e mandorle

penne ai carciofi

INGREDIENTI

 

2 spicchi aglio

4 carciofi

50 g di mandorle

250 gr di trofie (questa volta ho usato pennette al grano saraceno)

250 gr di ricotta

30 gr di pecorino pepe acqua di cottura

 

PROCEDIMENTO

 

Tagliate i carciofi a spicchi e poi a fettine sottili.

carciofi a fettine

Mettete a bollire l’acqua per la pasta e nel frattempo tostate le mandorle in padella per  poi tritarle grossolanamente nel mixer.

mandorle tostate

In una casseruola soffriggete l’aglio con i carciofi, aggiungete il prezzemolo e salate, unite anche un po’ d’acqua e cuocete fino renderli morbidi.

Buttate la pasta.

In una grossa ciotola, mescolate la ricotta col formaggio, il pepe, poco olio e parte delle mandorle. Aiutatevi, eventualmente, con l’acqua della pasta per ottenere un composto cremoso ma morbido. Ricordate di conservare un po’ di acqua di cottura della pasta.

Saltate la pasta, ormai cotta, insieme ai carciofi e veraste il tutto nella ciotola contenente la crema di ricotta, aggiustate di pepe ed aggiungete acqua di cottura all’occorrenza.

Impiattate spolverando sui piatti le restanti mandorle tritate e decorando il bordo del piatto con del prezzemolo tritato.

PostHeaderIcon Liquore di mirto

Liquore di mirto

il mirto

Il mirto è una pianta cespugliosa che, insime ad altre essenze (cisto, lentisco, ginepro, corbezzolo ecc. ), contribuisce a formare la macchia mediterranea.

E’ una pianta molto diffusa in Sardegna e cresce spontanea ad una altezza di 2/2,5 metri.

il cespuglio

Del mirto si utilizza tutto: foglie, fiori e bacche. Dai fiori si ricava un’essenza che viene utilizzata in campo cosmetico; le foglie, una volta essiccate, vengono utilizzate per insaporire piatti a base di carne e di pesce, ma anche per la preparazione di infusi; le bacche, oltre a poter essere consumate appena colte, vengono impiegate per la preparazione del famoso liquore: il mirto.

La raccolta delle bacche del mirto, avviene da novembre fino a gennaio, ma per quanto riguarda i fiori, essi sboccciano in piena estate, generalmente nel periodo tra luglio ed agosto.

Eccoci dunque pronti alla produzione del delizioso liquore dalle proprietà digestive.

 

INGREDIENTI

 

1 kg di bacche di mirto

1 l di alcool puro 95°

1,5 l di acqua

500 g di zucchero

 

PROCEDIMENTO

 

Lavate ed asciugate le bacche di mirto, poi mettetele in un contenitore con chiusura ermetica e versateci sopra l’alcool.

nel barattolo def

Riponete in un luogo buio e freso, ricordando di scuotere il contenitore ogni giorno per 60 gg.

 

Bollite lo zucchero nell’acqua per qualche minuto e poi lasciate raffreddare.

Filtrate e pressate il mirto, poi unitete tutto l’infuso allo sciroppo preparato.

Mescolate i due composti e lasciate riposare per un paio di giorni mescolando di tanto in tanto, filtrate ancora una volta il vostro nettare prima di versarlo in apposite bottiglie.

 

Ciao micilli!!
Loading

Seguimi
Categorie
followers
Pubblicità
Translate
Scambio Banner

Se vuoi scambiare con noi il tuo banner o il link al tuo sito, copia e incolla il codice sottostante.


Dimensioni px: 150 X 50

Seleziona codice
Consigliati per voi
Contatore

free counters

La mia email
miciovolante(at)hotmail(dot)it
Archivio mensile
Mi trovate anche qui!
logo_onlinewine
I più cliccati
Partecipo anch’io
Ricette di cucina
Partecipo anch’io
Il perchè del blog
Questo blog di cucina nasce dalla mia passione per essa, dall’esigenza di mettere in ordine nel mio “bagaglio” ricette e….. perchè no, dalla speranza che qualcuno, nello sfogliare queste pagine, smetta di digiunare e cominci ad aver voglia di assaggiare…….. sentire i profumi…. aver voglia di provare……anche soltanto di cucinare per chi amiamo. A questo scopo, nelle ricette del mio blog, troverete risposta a molte di quelle domande che spesso ci poniamo quando ci adoperiamo in cucina, soprattutto agli inizi. Il cibo ci fa star bene, ci fa socializzare: cosa c’è di più bello del riunirsi attorno ad un tavolo con amici o parenti, magari con un buon bicchierozzo di vino, e deliziarsi con cibi genuini godendo della compagnia di chi ci vuol bene?.. E’ un vero e proprio toccasana per il fisico e lo spirito!! Ricordiamoci però che “in medio stat virtus”, perciò NON esageriamo altrimenti, parafrasando una ben nota pubblicità, diventeremo “tutta ciccia e brufoli”…. OK??? Ora, visto che la mia vita è “un’altalena” in tutti i sensi, le ricette che vi proporrò saranno le più disparate e seguiranno l’andamento incostante dei miei stati d’animo: essendo una donna che lavora, cucino spesso piatti veloci ma, quando ho tempo mi dedico alla preparazione di piatti tipici della mia regione (e non solo); a volte mi capita di prediligere la cucina “sana” ma poi ho anche voglia di coccolarmi cucinando piatti che soddisfino il “palato” e che fanno tanto bene al “cuore”; adoro avere sempre qualcosa di buono, confezionato da me, per la colazione e la merenda di tutta la famiglia…. naturalmente anche questo tipo di preparazioni risentono del mio “status”. Una costante nella mia vita però c’è……. L’AMORE PER MIO FIGLIO!!..... è, e sarà sempre, la cosa più bella di tutta la mia vita!!!!! Non da ultima, infine, la passione per la mia bella Napoli, per la nostra meravigliosa Italia e per il mare; al riguardo, tempo permettendo, pubblicherò nel mio blog: foto, aneddoti, curiosità e tanto altro.
Free Cat Walking MySpace Cursors at www.totallyfreecursors.com
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina
Aggregatore notizie RSS
Date un’occhiatina
Mi trovate anche qui:
Top Blogs di ricette